Le Cavre meet Wu Ming



Una piccola storia da raccontare.

Frequentando “Giap“, il blog del Collettivo Wu Ming, nel corso del 2012 facevo la conoscenza (letteraria) del concittadino Felice Benuzzi e della sua impresa sul monte Kenya nel 1943. La simpatia per quell’avventura scattò spontanea: fuggire da un campo di prigionia solo per scalare il monte di cinquemila metri che ti si para di fronte ogni giorno oltre il reticolato, autocostruendoti l’attrezzatura, i ramponi, le piccozze, le corde, persino le giacche a vento, oltretutto senza disporre di nessuna mappa se non l’illustrazione della montagna su una lattina di carne in scatola… non potevo non ritrovarci il più puro spirito cavresco! Successivamente ne scrissi su Altitudini.it con un articolo che segnò l’inizio della mia collaborazione con quella webzine, dopo il Blogger Contest.

Ma come avveniva tutto ciò? Il 25 luglio 2012, venivo contattatato da Wu Ming 1 con la seguente mail:

Da: Wu Ming 1 无名 一 <XXXXXXX.XXX@wumingfoundation.com>
A: XXXXXX@libero.it; <XXXXXXX@tiscali.it>; lorenfilip@XXXXX.it
Inviato: Mercoledì 25 Luglio 2012 11:52
Oggetto: Servono lettori di prova per “Point Lenana”
Carissimi, voi siete i tre che più intervengono su Giap quando scriviamo di montagna (…)
Ai primi di agosto sarà ormai scritta l’intera prima parte di “Point Lenana”. E’ un U.N.O. davvero strano, credo che sull’alpinismo non sia mai stato scritto un libro con quest’approccio.
Servono lettori di prova che conoscano la materia, leggano il testo e dicano in tutta onestà cosa li convince e cosa no, se tutto fila, se una cosa si può far capire meglio etc.
Lo.Fi è anche di Trieste, quindi può essere il secondo giapster triestino a esaminare le parti che riguardano la storia della sua città (il terzo se si considera la mia compagna, ovviamente :-)))
Che dite? Ci state? Se ci state, la prossima settimana vi mando in allegato il pdf. Nel caso consiglio di stamparlo, però. Per queste letture di prova la carta rimane il medium più adatto.
Fatemi sapere, e grazie in anticipo.

Sono seguiti incontri vis-à-vis, birrette disperatamente ghiacciate nella torrida estate triestina al Knulp, scambi di mail, esternazioni di pareri, richieste di informazioni.
Grazie alla cavra Veronika – all’epoca in dolce attesa – venivo a conoscenza dell’SPDT, l’associazione alpina slovena di Trieste, che pure esiste dal 1904! Da lì l’idea: sfruttare l’occasione della presentazione del libro per farne un momento di incontro tra le diverse anime dell’alpinismo triestino!
Ecco la risposta di Wu Ming 1:
Fantastico, man! 😀 Ti autorizzo a muoverti come meglio credi. E grazie! Siccome Dušan Jelinčič è intervistato nel libro, un nome potrebbe essere lui.
Grazie a Martin recuperavo il contatto del disponibilissimo Jelinčič – il primo cittadino del Friuli Venezia Giulia a calcare la vetta di un ottomila! (da quell’impresa ne ha tratto il libro Le notti stellate del Karakorum, il titolo più premiato della storia letteraria slovena). Uno che è stato compagno di spedizione di gente come Tomo Česen, Janez Jeglič, Silvo Karo, Marco Sterni, Lorenzo Mazzoleni, Nives Meroi, Romano Benet, Luca Vuerich!

Ha preteso che gli dessi del “tu”, tra amanti della montagna non ci sono di questi salamelecchi, ha detto. In un batter d’occhio mi girava i contatti della prof.ssa Marinka Pertot, presidente SPDT, e di Luciano Santin, attivo giornalista, alpinista, ambientalista e storico dell’alpinismo giuliano. All’inizio si pensava di realizzare la presentazione nientepopodimeno che al Narodni Dom, sede “storica” dell’SPDT (ora in Via S. Francesco), ma difficoltà organizzative hanno poi fatto optare per la più facile soluzione della Libreria Lovat.
Abbiamo concordato inizialmente la data del 30 aprile, compleanno di Wu Ming 1; “Point Lenana” doveva uscire il 23… ritardi tecnici hanno fatto poi spostare la data di pubblicazione proprio al 30! Trasformando la nostra presentazione nella prima assoluta!

Ed eccoci qui, a questo punto care Cavre non potete mancare, ci si vede alla Libreria Lovat Trieste. Viale XX Settembre, 20, c/o Stabile Oviesse – 3° piano. Ore 17.00