Svinjak

Meteo permettendo, la prossima domenica s’inaugura la grande stagione cavresca 2011, basta nuggets!

Finalmente un monte vero! Anche se in verità è più basso del Nevoso e solo una decina di metri più alto del Matajur (1653m), la prominenza aguzza dello Svinjak gli è valsa il soprannome di “Cervino di Bovec“. Un picco di tutto rispetto ma “segato” quel tanto alla base da renderlo praticabile anche in una stagione in cui l’alta quota è ancora prigioniera dell’innevamento diffuso (perdipiù in scioglimento e quindi “valanghivo”).

Si parte dall’abitato di Kal – Koritnica nella conca di Bovec e poi dritti su fino alla vetta senza possibilità di sbagliare, per 1193 m di dislivello. La segnaletica locale stima 2h e 30′ di cammino, Hribi.net dice 3h. Ad ogni modo trattasi di “LIVELLO CHUBE“, difficoltà contenuta ma di buon impegno fisico.

L’ultimo tratto è moderatamente esposto in quanto il sentiero s’inerpica su per il pendio erboso sommitale:

WEBCAM 1WEBCAM 2